Comunicato stampa dei COBAS Cagliari sulla sentenza contro l’ampliamento della fabbrica RWM

Esprimiamo la massima soddisfazione per la recentissima sentenza del Consiglio di stato in seguito al ricorso mosso contro l’ampliamento della fabbrica di bombe RWM di Domusnovas dalle associazioni Italia Nostra, USB, Assotziu Consumadoris Sardigna, sostenuti da comitati e gruppi antimilitaristi, pacifisti, ecologisti, e dalla nostra organizzazione sindacale di base Cobas Scuola Cagliari.
Il CdS ha accolto varie cruciali argomentazioni dei ricorrenti contro il modo di procedere dell’azienda bellica che il TAR Sardegna non aveva voluto accogliere, tra cui l’inosservanza delle norme sull’edilizia, l’urbanistica e l’ambiente, la mancanza di Valutazione di Impatto Ambientale.


I Cobas Scuola Cagliari, attivi nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica contro la fabbrica bellica, scesi in piazza con manifestazione pubblica davanti alla prefettura di Cagliari lo scorso 27 ottobre per denunciare la mancanza di requisiti di sicurezza della fabbrica RWM, e a Roma presso il Consiglio di stato in occasione della prima udienza del processo (23 settembre 2021), ora si congratulano con tutte le numerose forze sociali che hanno contribuito al raggiungimento di questo importante risultato.


Pertanto riaffermiamo l’impegno per un presente e un futuro liberi da guerre e dalla necessità di produrre armi, e per trasmettere alle giovani generazioni attraverso la scuola i valori della pace e del disarmo globale.

Lascia un commento